giovedì 24 marzo 2011

ASL di Roma


 
La ASL RM B ha inviato ai medici ed infermieri indagati 
una circolare in cui viene loro proibito di rilasciare 
interviste pena il ricorso a provvedimenti disciplinari 
tra cui il licenziamento. 

3 commenti:

  1. Adriano Chiarelli27 marzo 2011 00:35

    che vergogna.

    RispondiElimina
  2. Giorgio Russo27 marzo 2011 11:34

    è ASSURDO tutto questo!!!
    per quale motivo voi non dovreste difendervi pubblicamente visto che il caso è pubblico?? vengono lanciate accuse su giornali,tv e radio e voi dovreste rimanere in silenzio???
    se è lecito sapere, vi sono delle motivazioni che la ASL RM B ha fornito per questa sua incomprensibile richiesta???
    sono senza parole...

    RispondiElimina
  3. Giovanni Papa27 marzo 2011 22:56

    Perchè i medici e gli infermieri non possono difendersi? E' molto semplice, in Italia la possibilità di difendersi e la presunzione di innocenza vale solo per i politici e per i potenti, gli altri come diceva il conte del Grillo.io sò io e voi non siete ...... Coraggio accusa e parte civile nel processo dateci sotto, perchè tanto non c'è pericolo di smentita qualsiasi cosa possiate dire!!!!

    RispondiElimina